he-man e wolverine

oggi giornata cinefila..

04/10/2004 – Il regista cantonese dirigerà He Man. A ispirarlo i Masters, gli eroi giocattolo targati Mattel

John Woo dirigerà e produrrà He-Man, film ispirato alla serie animata Masters of the Universe. Il regista cantonese di Face Off e Mission: Impossible 2 è stato scritturato dalla Fox per riportare sullo schermo i pupazzi giocattolo della Mattel, già protagonisti nel 1987 di un adattamento con Dolph Lundgreen. He-Man, principe guerriero investito di poteri magici, tornerà a difendere il Castello di Grayskull e il regno di Eternia dal malvagio Skeletor. Ancora incerta la composizione del cast, a firmare la sceneggiatura sarà Adam Rifkin.

05/10/2004 – Il più famoso tra gli X-Men avrà un film interamente dedicato alle sue avventure

Il mutante Wolverine lascia gli X-Men e diventa protagonista assoluto in un film sceneggiato da David Benioff. La storia dell’uomo lupo, diventato celebre con il fumetto Marvel e con la serie cinematografica diretta da Bryan Singer, sarà al centro dello “spinoff” nato proprio da X-Men e nel ruolo del protagonista – scrive il sito di Variety – ci sarà ancora una volta Hugh Jackman. Wolverine è senza dubbio il più famoso tra i mutanti della Marvel e già conta su un fumetto interamente dedicato alle sue avventure.
[cut]
Le riprese di Wolverine potrebbero precedere quelle del terzo sequel di X-Men, la cui lavorazione inizierà quando Singer avrà terminato di girare Superman.

tratti da http://cinema.libero.it/iol/news/

ciuaz

  • Pingback: Full(o)bloG » Blog Archive » Ancora cartoni che diventano films…()

  • Vedo che la news è un po’ vecchia, ma voglio lo stesso fare due precisazioni.

    1-Il film è in uscita a Maggio, diretto da Bret Rattner e non da Singer. E le riprese dello spin off di Wolverine non sono ancora iniziate.

    2-Definire Wolverine un “uomo lupo” è una bella castroneria. Wolverine è un mutante, che in circostanze rivelate nella miniserie di Paul Jenkins e Andy Kubert “Origin”, scopri di possedere tre artigli retrattili negli avambracci, capacità di guarigione che lo facevano guarire da ogni ferita in pochi istanti e sensi più sviluppati rispetto ai comuni esseri umani. Nel corso di un esperimento il suo scheletro e i suoi artigli vennero fusi con una lega metallica detta adamandio, e presumibilmente indistruttibile.

    Ma non è un “uomo lupo”

  • sorry, errore di battitura.
    è adamantio e non adamandio! con la t al posto della d

  • Antonio

    Ora nn c’è bisogno di fare gli sboroni a tutti i costi, “uono lupo” è soltanto un modo di dire =)

%d bloggers like this: