Gesuiti Vs Wikipedia

Su un articolo della Stampa viene riassunto, ed un pò travisato IMHO, un articolo tratto da una pubblicazione gesuita intitolata Utopie e limiti di una forma di intelligenza collettiva scritta da Antonio Spadaro. Nell’articolo di Spadaro viene descritto accuratamente tutto il mondo dietro a wikipedia, introducendo anche in maniera approfondita il concetto di wiki e descrivendone pro e contro in maniera abbastanza distaccata e con cognizione di causa, cosa molto rara ultimamente.

L’unico commento personale dell’autore, forse non proprio azzeccato nelle parole, ma abbastanza nel concetto, è stato invece lo spunto da cui i giornalisti della Stampa hanno deciso che Wikipedia è mal vista dall’ordine ecclesiastico della compagnia di gesù.

Nello specifico la frase incriminata è:

Questa utopia potrebbe nascondere una nuova forma di «torre di Babele», che ha il suo tallone di Achille non solo nell’inaffidabilità, ma anche nel relativismo.

E’ ovvio che fermando la propria lettura a questa frase l’intero articolo quasi-tecnico prende una piega negativa, leggendo però tutto il testo si comprende che l’autore non voleva demonizzare wikipedia ma spiegare una delle possibili limitazioni di un sistema wiki, in generale.

Infatti il testo prosegue con

Le sue «utopie» nascono, radicalizzandole, dalle esigenze profonde della conoscenza umana, che i wiki, in generale, aiutano a trasformare in progetti concreti: il conoscere inteso come un processo dinamico, aperto a tutti, e frutto non solo di un impegno individuale, ma anche di una profonda collaborazione e di un intenso confronto tra menti disposte a condividere abilità e intelligenza. Questa potenzialità deve però confrontarsi con limiti strutturali invalicabili che si possono riassumere nella mancanza di certa autorevolezza e di un’esposizione continua al vandalismo, che rischia di vanificare gli sforzi positivi.

e finisce con il classico avvertimento valido per qualsiasi cosa una persona legga, dai quotidiani, ai siti, ai testi (presunti) sacri ;)

Saper selezionare criticamente l’enorme mole di sapere, disponibile grazie a internet con un semplice click sul mouse, rimane dunque sempre una priorità per chi usufruisce di contenuti wiki.

che personalmente trasformerei in

Saper selezionare criticamente l’enorme mole di sapere, disponibile grazie a internet con un semplice click sul mouse, rimane dunque sempre una priorità per chi usufruisce di contenuti wiki.

meditate gente, meditate! ;)

ciuaz

%d bloggers like this: