Zend pubblica la prima beta di Neon

Zend Studio Neon

Dopo un periodo di alfa testing privato Zend ha oggi annunciato la prima beta pubblica del futuro Zend Studio basato su Eclipse, aka Neon.

Dopo un po’ di utilizzo, a parte il mio spiccato rapporto di odio verso Eclipse, devo dire che nonostante le features come il refactoring del codice, lo unit testing ed il nuovo bugtracker, continuo a trovare più confortevole lo Zend Studio. Neon è si più veloce di un Eclipse “puro” (probabilmente a causa della jvm embedded nell’installazione) ma continua ad avere (imho) un’interfaccia troppo incasinata e mangia spazio, utile forse su display oltre i 1280×1024, ed essere esoso di risorse.

Per ora rimarrò quindi sul vecchio prodotto (affiancato dall’intramontabile VI) ed aspetterò una delle prossime beta…

Per scaricare Zend Studio Neon bisogna iscriversi a questo gruppo di Yahoo! Groups.

A seguire un po’ di copia/incolla dalla mail dell’annuncio ufficiale.

La consolidata Tecnologia Zend Studio
Zend Studio “Neon” è progettato per tutti quegli sviluppatori PHP professionali che necessitano un ambiente potente con cui creare applicazioni Web dinamiche legate al business.
Zend Studio “Neon” è l’unico IDE PHP basato sulla consolidata tecnologia di Zend Studio. L’ambiente supporta pienamente il ciclo sviluppo dell’applicazione mediante un insieme di funzionalità per l’editing, per l’analisi, per il debugging e con strumenti per i database. Zend Studio “Neon” semplifica i progetti più complessi, aumenta la produttività e rende le applicazioni più robuste.
L’integrazione con Zend Core e con Zend Platform semplifica il processo di debugging, infatti permette di identificare facilmente i problemi di codifica, li risolve velocemente, e permette di essere operativi in minor tempo.

I vantaggi dell’integrazione con Eclipse
Eclipse è la piattaforma di sviluppo open source più famosa al mondo; è composta da un insieme di strumenti framework e runtime che permettono la costruzione, il deploying e la gestione del software lungo tutto il ciclo di sviluppo. Eclipse è supportato da un ecosistema magmatico composto dai principali vendor tecnologici, dalle start-up, dalle università, dagli istituti di ricerca e dai singoli sviluppatori. Per questo motivo è il più famoso IDE multi-linguaggio.
– Standardizzazione – il supporto per più linguaggi permette di imparare e utilizzare un solo IDE per tutti i tipi di sviluppo
– Estensibilità –è possibile aggiungere facilmente e velocemente le funzionalità di cui si ha bisogno per mezzo degli oltre 800 plug-in
– Supporto della comunità open source – l’ambiente è sempre al passo con le nuove tecnologie.

ciuaz

  • Mi permetto un paio di consigli, da fanatico di Eclipse:
    0) se sei su Linux, usa il JRE della Sun, quello builtin di Eclipse e’ piu’ lento
    1) i vari pannelli laterali posso essere ridotti ai minimi termini per lasciare posto all’editor, li fai apparire “a richiesta” quando ti servono, e rimangono buoni buoni per il resto del tempo.
    Tutto questo su Linux, con Eclipse Europa in modalita’ C/C++.

    Buon lavoro

  • normalmente uso il JRE di sun.. ma rispetto allo studio eclipse è lento. I pannelli li riduco sempre ai minimi termini, ma è proprio l’interfaccia nella sua completezza che da l’impressione di opprimente. Troppi spazi bianchi ed icone troppo grandi. solo i tab andrebbero rivisti per occupare metà dello spazio.

  • Premesso che negli ultimi mesi ho sempre utilizzato Eclipse con le estensioni PHP e, da qualche giorno, Zend Studio.

    Ho visto che era uscito Neon e mi sono subito precipitato a provarlo anche se ancora in beta.
    Beh, rimango su Studio. Almeno per il momento.
    Sinceramente, se devo rimanere su Eclipse, preferisco quello vero e puro perché non ci ho visto (per quel poco che l’ho provato) grandissime differenze con Neon.
    Ma magari mi sbaglio io… :-)

  • >>Troppi spazi bianchi ed icone troppo grandi. solo i tab andrebbero rivisti per occupare metà
    >>dello spazio.

    Non sono mai riuscito a configurare l’interfaccia di Eclipse sotto linux in modo che fosse uguale a quella di windows che è molto più compatta e meno “sprecona” di spazio.. a livello di occupazione risorse siamo li ma non capisco perchè sotto linux ci debba essere tutto quello spazio sprecato, icone giganti e testi a caratteri cubitali….

  • Dannati blog “specializzati”.
    Per me parli arabo U_u

  • netcelli

    Sinceramente preferisco di grand lunga ZEND STUDIO che neon x’ eclipse riesco ad utilizzarlo solo sul widescreen :D

  • Ciao e scusa il disturbo,
    ti seguò da un po’ e forse puoi aiutarmi. Ho installato la Beta2 di Neon dal sito di Zend e l’installazione è andata buon fine però quando provo ad aprire uno script php Neon mi si chiude senza darmi nessun messaggio di errore.

    Lo stò usando su una macchina con Mandriva, hai qualche consiglio da darmi?

    Girazie

  • prova ad eseguire Neon da shell e vedere che errori da. Io per ora sono tornato al buon vecchio “Studio”

  • Grazie della risposta immediata :-)

    lanciandolo da shell ottengo questo:
    /ZendStudioForEclipse-Beta/ZendStudio: symbol lookup error: /usr/lib/gtk-2.0/2.10.0/printbackends/libprintbackend-cups.so: undefined symbol: httpBlocking

    anche io penso che continuerò ad usare lo Studio ma mi piaceva provarlo sto Neon :-(

  • hai SELinux abilitato? sembra che qualcosa impedisca a Zend di interfacciarsi a Cups

  • niente da fare :-(
    SELinux non ce l’ho proprio per niente

%d bloggers like this: