PHP e framework, la community cresce

Noto con immenso piacere che la lista dei blog italiani dedicati a particolari framework php sta crescendo (lentamente, ma cresce). Dopo un blog dedicato a Symfony è il turno di uno dedicato allo Zend Framework.

Zend Framework IT è gestito da Simone Carletti autore, tra l’altro, di alcuni interessanti post su HTML.it e della traduzione italiana della documentazione dello stesso framework.

In bocca al lupo!

ciuaz

  • Ric

    Ohhh, finalmente, noi abbiamo iniziato a sviluppare con Zend Framwork dalla versione preview (mi pare 0.0.5) :)

    Usate zend, vi cambia la vita

    P.s: non usate però troppe rotte con un file ini :P

  • Ciao Fullo, hai un reader in più da oggi (penso che la cosa te ne freghi poco o nulla)!!! Ti posso chiedere un consiglio? Se non disturbo, ovvio… Io ho scaricato il tuo plugin per i ribbon, e lo ho usato per il ribbon del WordCamp… Solo che facendo la validazione CSS, mi riporta un solo errore, che è questo:

    ” * html a#ribbon Numero non valido : text-indent provato a trovare un punto e virgola prima del nome della proprietà. aggiungilo”

    Prima di rivolermi a te, ho sbattuto la testa per tre ore, solo che non essendo nulla (sono un perito meccanico con due anni da liceale classico) nel campo, non riesco a correggere l’imprecisione…
    Non per altro, perchè adoro il tuo plug, ma per far si che il codice fosse valido (46 errori/avvisi riportava) ho lavorato tanto!!!
    Grazie per la cortesia e scusa per il disturbo!!!

  • Compito per le vacanze (seh…quali vacanze?…): provare l’ultima versione dello zend framework e cercare di capire se vale la pena iniziare ad utilizzarlo…
    Su Zend vs. Simfony voi cosa dite?

  • @italo il plugin ha al suo interno un hack per IE, cmq controllo di non aver dimenticato nessun “;” in giro.. [ps era meglio lasciare un messaggio nel post corretto non ti pare? ;) ]

    @flux zend vs symfony è un paragone inutile. Uno è un framework vero e proprio (symfony) l’altro invece è un ibrido che può essere usato alla stregua di librerie indipendenti (alla pear).

    Infatti è possibile utilizzare lo zf direttamente all’interno di symfony senza grossi problemi.

  • @Fullo grazie per la puntualizzazione; sarebbe bello spostare la discussione piu’ in generale su “Vale la pena usare un framework”? Voi cosa usate solitamente? Mi chiedo se c’e’ veramente molta genete che in pratica usa symfony o altro per tutti i suoi progetti, e parlo di progetti veri, con delle scadenze, che poi devono essere utilizzati in azienda.

    Me lo chiedo perche’ ogni tanto mi capita di sentire che ad es. symfony e’ troppo complesso da utilizzare e quindi in realta’ non fa risparmiare tempo…

    Io personalmente fino ad ora per le mie cose in php mi sono limitato ad utilizzare adodb per l’accesso ai db e qualche altra libreria specifica per svolgere compiti particolari (PDF, Web service….) e vorrei capire se vale la pena impegnare del tempo (e non credo che ne serva pochissimo per raggiungere e superare lo stesso grado di produttivita’ che ho ora) per studiare symfony o altro…

  • @flux

    > “Vale la pena usare un framework”?

    la risposta per tutto è come al solito “dipende” devi realizzare
    un’applicazione complessa, che evolverà e scalabile? Trovare un framework “giusto” è la scelta ideale. Anche se all’inizio devi “investire” del tempo per capirne il funzionamento

    > e parlo di progetti veri, con delle scadenze, che poi devono essere utilizzati in azienda.

    a maggior ragione meglio usare un prodotto serio che reinventare la ruota ad ogni giro. Introducendo ogni volta nuovi bug, cicli di mantenimento, etc.

    Inoltre la scelta di un framework deve essere fatta su diversi parametri.

    uno molto importante è (imho) controllare se è supportato ufficialmente da qualche azienda che ne garantirà lo sviluppo ed il mantenimento per diverso tempo [ie. symfony, ez components, zend framework] cosa che molti prodotti, anche tecnologicamente validi, non fanno…

    un altro è la scelta del corretto framework da usare per l’applicazione che si vuole realizzare. Per piccoli progetti symfony è esagerato, così come sarebbe esagerato usare eZ Publish per fare un blog.

    > Io personalmente fino ad ora per le mie cose in php mi sono limitato ad utilizzare adodb per l’accesso ai db e qualche altra libreria specifica

    se invece ti serve qualche libreria specializzata e basta da integrare in un piccolo progettino non vedo perchè non utilizzarlo.

    > vorrei capire se vale la pena impegnare del tempo…

    vale sempre la pena impegnare tempo per migliorare la propria professionalità. E’ la differenza tra codemonkey e sviluppatore.

    > superare lo stesso grado di produttività…

    Non si parla di sola produttività, ma anche di gestione del codice, scalabilità… Puoi anche scrivere 1milione di righe di codice al giorno, ma se poi sono immantenibili…

  • Pingback: rpsblog.com » A week of symfony #56 (21->27 January 2008)()

  • @Fullo

    Quello che dici e’ corretto, vorrei solo pero’ evidenziare il fatto che talvolta, dopo anni di sviluppo, inconsapevolmente si crea un proprio “framework”, anche se probabilmente non avrebbe i crismi per essere pubblicato; quindi non si reinventa la ruota ogni volta ma semplicemente si riutilizzano soluzioni e modi di operare gia’ consolidati.

  • Pingback: Symfony.es » Blog Archive » Una semana con Symfony #29 (21->27 enero 2008)()

  • Ciao Fullo!
    volevo segnalarti il mio blog, che tratta argomenti relativi alla programmazione web, framework in particolare codeigniter, cms ecc…

    http://www.programmazione-web.com/scegliere-un-framework-php-kohana-vs-codeigniter.php

    se passi lascia un commento!

    grazie mille

    neryo

%d bloggers like this: