phpDay 2008, un bell’evento… a metà

Microsoft Staff Finalmente trovo una serata da dedicare al blog ed a scrivere qualche commento sull’edizione 2008 del phpDay che si è tenuta a Rimini la scorsa settimana.

L’evento è piaciuto, è indiscutibile.

Con i ragazzi del GrUSP ormai l’organizzazione è sempre più semplice da gestire (sfighe permettendo) e la qualità degli interventi aumenta di anno in anno.

Anche la nuova formula del secondo giorno dedicato ai workshop è stata particolarmente apprezzata, sono stati trattati temi di difficile approfondimento in una sola ora di talk e soprattutto è stato coinvolta la platea rendendola partecipe (ed in alcuni casi protagonista) del workshop stesso.

I relatori inoltre sono stati decisamente ispirati, il canale developer ha visto (rispetto agli altri anni) talk di integrazione di php con altri ambienti (java, silverlight e webservices) e di nuove metodologie di sviluppo “agnostiche” e/o importate da altri linguaggi/piattaforme. Segnale questo che lo sviluppatore php occasionale sta, negli ultimi anni, diventando sempre più un professionista attento a tutto ciò che lo circonda ed aperto a nuovi stimoli. Decisamente un segnale positivo.

Anche la presenza di Fabien Potencier, papà di Symfony, con un workshop di ben 4 ore sulle novità della futura versione 1.1 del framework, attualmente, più maturo per il mondo PHP ha destato sicuramente un certo interesse, facendoci raccogliere adesioni ben oltre le nostre aspettative per questo workshop.

Ma non sono tutte rose e fiori.

Quest’anno l’organizzazione di due giorni ha portato al risicato staff di quattro persone un bel po’ di grattacapi.

La difficoltà riscontrata per soddisfare i problemi di logistica per ospitare oltre 300 persone (si erano iscritti 400 / 160 visitatori, e se ne sono presentati 180 / 150 rispettivamente nelle due giornate), la mancanza di sponsor “facoltosi” che ogni anno si fanno sempre più radi (aumentando comunque le nostre spese) e la nostra disorganizzazione (un mea culpa ci vuole tutto) per la gestione delle notifiche via email ci hanno portato a riflettere per il futuro di questo evento.

Vogliamo mantenere il phpDay gratuito ed aperto a tutti (nonostante da più parti ci viene chiesto il contrario), ma per farlo dobbiamo avere certezze e purtroppo l’indice di drop-off di una conferenza gratuita non è ben calcolabile (finora ci siamo sempre attestati ad un onesto 30% e mai avremmo immaginato il 60% di quest’anno).

Stiamo quindi valutando se aprire iscrizioni a pagamento per il prossimo anno, con rimborso in caso di partecipazione… chessò un 6 € di preiscrizione e 5 € di rimborso se ci si presenta (tenendo 1 € per ripagare le transazioni bancarie). Oppure di organizzare parallelamente un canale workshop a pagamento per “ingolosire” le aziende che pensano che una manifestazione gratis non sia di qualità e contemporaneamente rimpinguare le magre risorse dell’associazione… non saprei… ma di tempo per decidere ce ne sarà… :)

Infine qualche ringraziamento.

Innanzitutto all’eroe ufficiale del phpDay 2008: Gaetano Giunta.

Quest’uomo è riuscito a fare un talk ed un workshop arrivando a Rimini da Parigi nonostante scioperi di treni ed aerei, attacchi intestinali, mancanza cronica di mezzi pubblici ed alberghi posizionati dalla parte opposta (di qualsiasi cosa).

Poi vorrei ringraziare gli sponsor: Microsoft, Zend e CodeGear ormai pilastri dell’evento ed a Teleperformance (nell’incarnazione di Morten) e OpenX che ci hanno salvato le chiappette in corner.

Se venerdì avete sbevacchiato qualcosa tra un talk e l’altro è merito loro!

Vorrei ringraziare lo staff di Claudia di Yahoo che ha coinvolto Rasmus per inviarci un video con il keynote (purtroppo non pubblicabile al di fuori dell’evento) ed Elena che ci ha fornito il supporto video e tecnico per tutto il venerdì.

Un grazie anche agli altri 3 dell’avemaria… Tassoman, Cesare e Matteo. A tutti gli altri relatori, ai soci GrUSP ed a chi è venuto a mangiare a spese dell’organizzazione alla cena di venerdì ed al pranzo del sabato (ma vi siete iscritti?!).

E come finale di questo lunghissimo post qualche risorsa utile:

ciuaz

  • Grazie a tutti voi il phpday e’ stata un evento al quale sono stato contento di partecipare.
    Spero che come me , altri si siano iscritti al grusp e FATE PAGARE L’ISCRIZIONE un’altranno.
    Continuate cosi ragazzi!
    Ivan, neoiscritto al grusp e phpettaro da lunga data.

  • Grazie all’organizzazione, evento molto bello Purtroppo non ho potuto partecipare ai workshop del sabato, sarà per la prossima volta.

    Capisco che volete tenere tutto gratuito, ma io non mi preoccuperei, visto le cifre che hanno altri eventi una piccola quota di iscrizione non sarebbe un dramma.

    Grazie ancora a tutti!

  • Come Ivan, sono neoiscritto al Grusp e phpettaro (ma non solo) da lunga data.

    Grazie di tutto. E ben venga una piccola iscrizione simbolica anche di 5 euro e anche non rimborsabile. In fondo non è chiedere la luna ma permette a voi di organizzare meglio l’evento e da anche un piccolo contributo economico.

  • Pingback: Blogbonzo » Blog Archive » PHP day 2008()

  • Pingback: rpsblog.com » A week of symfony #74 (26 may -> 1 june 2008)()

%d bloggers like this: