floss 2005, un’occasione sprecata

floss 05, windows xp e desktop debianpeccato, il floss 2005 è stato una delusione! Un’occasione sprecata!

Pochi i punti positivi, e riassumibili nel fatto che si è un pò parlato dei problemi delle licenze, delle creative commons, dei brevetti e di come un povero programmatore dovrebbe saper districarsi nei meandri della burocrazia forense (Aspetti giuridici dell’Open Source Sofware) e che qualche azienda si è presentata per parlare della sua esperienza nel mondo dell’OSS (peccato però che questi talk fossero TUTTI in contemporanea in 3 sale differenti…)

Per quanto riguarda il resto è stato molto (troppo) business oriented e sopratutto con pochi argomenti nuovi (c’è chi ha detto le stesse cose dello scorso anno).

debian Con le due tavole rotonde un pò piatte nei contenuti, la prima intristita dalle visioni di microsoft, sap, ca, oracle ed unisys sull’OSS sparate lì per quasi 3 ore e che non centravano nulla con lo scopo della manifestazione. In quella della seconda giornata sono state eluse le domande scomode del pubblico spostando l’argomento su qualcos’altro e rendendo parecchio confusi tutti quelli che cercavano, magari, qualche informazione utile a capire realmente cosa significa realizzare un prodotto con la licenza GPL o perchè sta prendendo piede il movimento dell’OSS nelle pubbliche amministrazioni!

Una delusione dovuta anche alle dichiarazioni di chi vede nell’OSS solo un nuovo modo di farsi pubblicità o di speculare

siccome tutti entrano nell’oss perchè noi non dovremmo!? mica possiamo rimanere indietro” — Unisys

(beh pensavamo di far morire il nostro megadatabase relazionale ma [pensato e non detto]) ora che lo abbiamo rilasciato con licenza gpl dovete solo ringraziarci e capire quanto siamo pro-pinguino…” — CA”

Onestamente l’OSS ci fa una sega…” — SAP

o per quelle assenze ingiustificate (IBM e Free Software Foundation per fare due nomi a caso) e per quei soli 30 minuti dedicati a chi poteva veramente parlare di qualcosa di interessante (Novell e RedHat).

In ultimo è stata una delusione per quei talk che potevano veramente essere il valore aggiunto della manifestazione (ad esempio Open Source communities) ridotti a mere analisi numeriche (vecchie tra l’altro di 2 anni) senz’anima e senza una vera sostanza.

mah…

non vedo l’ora di aver un pò di tempo e fondi poter organizzare una nuova conferenza sull’argomento

ciuaz

  • e l’ affluenza come e’ stata ? Mi sono seguito 3/4 conferenze in streaming (grazie al servizio offerto dal Cineca) e mi e’ parso ci fossero _davvero_ 4 gatti … meno di quelli che vengono da “noi” al Linux-Day, per dire …

  • confermo eravamo 4 gatti…

  • confermo eravamo 4 gatti…

    E noi eravamo in tre!! 8-0

%d bloggers like this: