Brevetti, Confindustria vuole affossare le PMI

Su punto-informatico di oggi c’è un articolo che riassume il perchè confindustria sia favorevole ai brevetti software. Tra i vari bla bla bla alcuni punti mi hanno lasciato perplesso.

Per spingere le imprese ad investire in R&S occorre però creare incentivi.

L’unico incentivo a sviluppare qualcosa per brevettarlo è quello di bloccare possibili ulteriori sviluppi esigendo somme di denaro in cambio [=estorsione]. Se davvero confindustria vuole creare questo genere di imprese-vampiro, che in USA stanno spuntando fuori come funghi, siamo davvero apposto!

IMHO incentivi maggiori sono dati dalla possibilità di sfruttare idee e software pre-esistente senza dover buttar via i soldi del budget in scambi/acquisti di brevetti.

inoltre:

Soprattutto le PMI possono ben utilizzare il sistema brevettuale al fine di mantenersi competitive rispetto ai migliori concorrenti (incluse le grandi imprese) in termini di business e capitalizzare in termini di valore (nella propria o altrui impresa) i risultati del proprio ingegno e delle proprie iniziative.

Le PMI italiane, essendo appunto Piccole e Medie non hanno, possono e devono buttare via i propri (scarsi) fondi in costose ricerche d’archivio per scoprire se l’idea che vogliono portare in R&S è già stata brevettata da qualcun altro…

Perchè questo è l’assurdo a cui si arriverà a breve. La maggior parte dei soldi se ne andranno in tecnici che passeranno il loro tempo a spulciare gli archivi degli uffici brevetti, invece che fare R&S, per vedere se la loro idea è realizzabile o se esiste un qualcuno che l’ ha brevettata, ovviamente senza produrre nulla di concreto. Lasciando ovviamente ampia marginalità d’azione per le grandi aziende che hanno soldi da buttare via per fare sia ricerca d’archivio che di R&S!

che schifo di mondo…

cmq giusto per controbattere le varie affermazioni di confindustria rileggetevi il comunicato della free software foundation.

ciuaz

1 Comment

  1. Pingback: Poldo

Comments are closed.

%d bloggers like this: