• A occhio, hanno aggiornato i setting in centrale e infatti il modem segnala i 4Mbit ma se tenti di scaricare qualcosa (iso da 600Mb via ftp) non passi i 640Kb.
    A lavoro, contratto smart 5 vado quasi a 1280, ogni tanto capita di fare qualcosa di più ma poco e per pochissimo…

  • Ciao,
    anche io ho avuto grossi problemi con alice e win XP collegando il modem via Usb, li ho risolti collegando il modem con la scheda di rete, ora va da dio!
    Ciao

  • cg

    Anche nel mio caso Telecom ha upgradato la mia connessione a 4Mega e devo ammettere che fa veramente schifo.infatti ho fatto diversi test sul sito http://www.helpadsl.it …..e sorpresa….la mia velocità di navigazione non supera i 5.5kbytes/sec………è veramente vergognoso!!!!!!!

  • Gianmarco

    ..fa veramente schifo..questa volta mi faccio ridare i soldi… siamo nella merda, neanche fastweb da le garanzie che promette…

    Gianmarco

  • premetto che adesso la navigazione è tornata accettabile, anche se la mia impressione è che solo certi tipi di download vanno veramente bene mentre altri la velocità è rimasta immutata o addirittura calata (soprattutto se si tratta di torrent).

    comunque vi consiglio di chiamare il 187 e lamentarvi del fatto che dall’upgrade della linea avete dei disservizi, tempo 2 giorni e si sono accorti di un problema in centrale (a loro dire avevano messo 4mb su una centralina non aggiornata nelle politiche di smistamento dei pacchetti… mah…)

  • LUCA

    Vi devo dar ragione io ho una 4mb ovviamente alice ma la trasmissione dati e rimasta a 1200 non vado oltre 100 kbs una vergogna , mentre un’amico mio con tiscali a 6 oltre bi 600 kbs

  • LUCA

    scusate retifico 6mb a 600kbs e oltre.
    luca.vr

  • LUCA

    Comunque io ho fatto la disdetta della line adsl per passare a tiscali 4mb problema risolto
    ciao luca .c vr

  • Pedro

    Mi sembra che qualcuno abbia le idee un po confuse riguardo le velocità di trasmissione e ricezione i 4 mbit raggiungono un massimo in download di 500kb/s e in upstream dovrebbe essere rimasto invariato a 256 ovvero un massimo in trassmissione di 32 kb/s
    Quindi per chi sopra ha detto che la 4 mbit gli arriva a 650kb/s beh sappi che va gia oltre le sue capacità
    POi che il servizio telecom faccia c***re non lo metto in dubbio pero’ almeno con i numeri :-) buona giornata

  • Davide

    Vi posso dire che con Alice 4Mbit vado a 2 megabit, mentre in ufficio con Wind vado realmente a 4 mbit, scarico sempre a 500k, vi rendete conto? Come è possibile che la grande telecom offra una schifezza simile??!?!
    Oltretutto con wind tutto incluso ci sono anche le telefonate urbane e interrurbane e non solo la ADSL !!!!!!!!!

  • Alex

    Se discutete sul fatto che alice e le altre compagnie fanno schifo vi do pienamente ragione, perchè in francia alice da un servizio di 20 mbit mentre in italia massimo a 4.
    Ma se dite che Alice 4mega fa schifo vi sbagliate…nel senso che io nn ho mai avuto problemi il max che puo scaricare con i 4 mb è 500 kb/s e io se scarica da molte fonti li sfioro quasi ogni giorno…secondo me motli di voi hanno ancora il vecchio modem sa 1.2 mbit fatevelo cambiare! ciaoz

  • alice

    Per LEON …
    ho messo da poco la linea telefonica con l’offerta adsl alice 4mb…
    dici che ti va da dio collegando il modem alla scheda di rete ?? io l’ho messo sulla porta USB ma in download mi va al max tra i 40-50 kbs …
    per scaricare diversi giga ci mette 2-3 giorni … bah … richiederò un modem aggiornato al 187 ed una verifica della linea adsl reale :)

  • gianni

    Avete idea di cosa significa affidarsi invece ai pirati di Telecom? Ecco l’avventura in sintesi.
    Aderisco nel 2005 all’offerta Alice Mia WiFi.
    Dopo un pò mi arrivano: il modem Pirelli, un adattatore DECT e due telefoni WiFi. Vabbè, penso, poichè è ovvio che il DECT e i telefoni WiFi non possono comunicare tra loro, chiedo a Telecom di sostituirmi l’adattatore DECT con un adattatore WiFi. E’ la cosa più semplice del mondo, penserete voi. Ed invece comincia un’odissea di telefonate al 187 con risposte sempre vaghe e inconcludenti. Passo alle raccomandate. Diavolo, sarà facile capire che con i loro apparecchi non posso farci nulla….. niente! Insisto e riprovo, e, nel frattempo riesco ad usare solo il modem alla velocità più bassa (640) per un mesetto.
    Provo pure a chiedere al 187 di comprare a mie spese un adattatore WiFi ma l’operatore mi risponde che “debbo essere cliente per avere l’apparecchio”. Avete capito bene: non sapevano nemmeno che cliente ero già. Passa nemmeno un mese ed un temporale mette fuori uso il modem Pirelli, una vera chiavica tecnologica…. Vado col modem al punto 187 di Latina e quel poveraccio del negozio non riesce nemmeno lui a venirne a capo perchè il seriale del mio modem non è abbinato al mio contratto e senza di questo…non può cambiare il modem.
    _azzo, a questo punto gli dico di vendermi un modem, così almeno “godo” dell’ADSL nella speranza che qualcuno di Telecom si degni di risolvermi il problema. Niente da fare. Il Pirelli è “bloccato”, ha una card e senza Pirelli niente ADSL. Riscrivo, ritelefono, rivado al Punto 187… Nulla di nulla!!! a Questo punto reimpacchetto il materiale e lo rimando alla Telecom con una lettera di reclamo. Apriranno il benedetto pacco e capiranno, una buona volta, come trattano i clienti. Ingenuo. Nulla di nulla. Dopo due anni, venerdi mi vedo recapitare una lettera di una società di recupero crediti incaricata da Telecom di riscuotere 710 Euro (avete capito bene, 710 Euro!!!) per i canoni di servizio dovuti.
    A questo punto mi sono cadute le braccia. Basta: ho deciso di pagare i 710 Euro per un servizio mai avuto, pagare in anticipo la bolletta e mandare Telecom a quel paese in modo totale e definitivo. Passo ad Eutelia. Saranno bravi, saranno meno bravi non lo so. Non mi importa. Auguro a Telecom di fallire il più velocemente possibile.

  • Giovanni

    A chi non ha l’ADSL va anche peggio. Questo è quanto sta accadendo a me.
    Bollette TIM con importo gonfiato, errore intenzionale?
    Il dubbio viene, ogni 12 utenti che vengono rimborsati dopo un mese (data ottimistica), si mettono in tasca il corrispondente della valuta di un anno per la cifra di cui si sono appropriati; considerato che gli utenti in queste condizioni sono moltissimi e con cifre errate in bolletta che possono essere anche di migliaia di euro(basta cercare su internet per vedere qunti utenti hanno avuto problemi con le bollette di TIM).
    Quello che rafforza il dubbio è il fatto che TIM si disinteressi del tutto di mettersi in comunicazione con l’utente “gabbato” che è costretto a perdere tempo soldi e, vista l’arrabbiatura, anche la salute.

    Il mio caso. Ho una pc-card acquistata ratealmente sottoscrivendo l’abbonamento “TUTTO RELAX INTERNET” e attivando una sim con l’offerta “SOLO DATI TIM” il pagamento è riscosso da TIM automaticamente via carta di credito.
    Per quasi un anno tutto è andato regolarmente poi, il 3 agosto 2007, ho ricevuto la fattura di TIM per un importo di 318,82 euro del tutto ingiustificato, visto che nel mese di maggio dei 512000KB di traffico mensile che mi spettano per abbonamento ne ho “consumati” solo 443781 mentre dal prospetto informativo risulta che in maggio ho fruito di 512421KB.
    Per controllare il mio traffico uso il software di connessione ALICE fornitomi da TIM quindi se indica male il traffico ne sono responsabili loro, comunque farò delle verifiche.
    Anche se il traffico effettuato fosse quello indicato da TIM dovrei pagare un’eccedenza di traffico di 421KB il che non giustifica i 300 e passa euro.

    Veniamo all’accaduto. Il 3 agosto ho chiamato il 119 e dopo svariati minuti di musichetta insopportabile mi è stato detto che sarei stato richiamato entro 48 ore, ho aspettato fino al 9 agosto ed ho richiamato il 119 mi è stato detto che la pratica era in lavorazione e che mi avrebbero richiamato a breve. Ho aspettato ancora e il 20 agosto ho chiamato nuovamente il 119, mi è stato detto di mandare all’800600119 un fax con la fattura e i motivi del reclamo, il fax l’ho inviato la mattina seguente con la spiegazione del caso (inizialmente pensavo ad un errore di trascrizione dei decimali) allegati fattura fronte retro e prospetto informativo. Il 22 agosto mi arriva un sms sulla pc-card con questo testo “TIM 119- Gentile Cliente, in relazione alla Sua richiesta, La invitiamo a contattare il Servizio Clienti TIM 119 (nostro rif. 1-2647633354). Cordiali saluti”. Il 23 agosto, come indicatomi richiamo il 119 e indicando il riferimento dell’sms chiedo chiarimenti ricevo come risposta in modo sgarbato che ho ecceduto il traffico a me concesso e che quindi non ho diritto di lamentarmi, cerco di spiegare la situazione ma mi viene detto in malo modo di chiamare il 119 attraverso la sim della pc-card (cosa impossibile visto che è abilitata solo al traffico dati). Chiamo ancora il 119 sperando di trovare un operatore più civile, mi viene detto che i soldi non sono persi e di chiamare l’80046900 cosa che tento di fare per decine di volte per un’ora (fortunatamente esiste il tasto “richiama”) trovando sempre occupato.
    Richiamo il 119 mi risponde gentilmente Giulia che mi dice che stranamente il fax è stato rimandato indietro e che doveva riaprimi la richiesta, che avrei dovuto aspettare una chiamata dalla TIM e che il numero 80046900 non c’entrava niente.
    Il 24 agosto mi sono registrato sul sito della TIM e dal modulo del sito ho inviato una e-mail spiegando la mia situazione.
    Oggi 29agosto sono sempre quì che “aspetto i Tartari”!
    Visto che TIM spende un sacco di soldi in pubblicità ho deciso di fargliene anch’io gratuitamente quindi da oggi mi impegnerò a rendere pubblica la mia situazione sul mio sito, su vari blog, riviste di PC e internet, “striscia la notizia” e “le iene”.

    Per gli sviluppi il link è http://www.ubaweb.it/bolletta_TIM/la_storia.html se ci saranno novità le scriverò a fondo pagina.
    Grazie per l’attenzione.

%d bloggers like this: