Categories
di tutto un po' pensieri

ItalgasPiù e l’autolettura delle meraviglie

C’era una volta un gestore di servizi primari che raccontava a tutti di offrire mirabolanti magie. Quella di cui andava più fiero era chiamata autolettura e poteva essere fatta da tutti i suoi sudditi tramite internet o con un semplice telefono usando il mistico “sportello“.

Per eseguire l’autolettura, come per tutte le magie, esistevano ben precise regole: la più importante era che bisognava svolgere il rito uno o due giorni prima dall’emissione della magica fattura, pena il non funzionamento ed il pagamento di iniqui costi dovuti ad un maleficio chiamato “lettura stimata“. Questo maleficio, il più terribile tra tutti, riusciva a distorcere il valore intrinseco dei numeri stimando 1000 dove in realtà c’era un 100 e facendo pagare cifre da capogiro agli sfortunati abbonati.

Purtroppo però quello che tutti gli sventurati abbonati non sapevano era che il gestore, in realtà, era un mostro avido, vestito da giallo cavaliere, che pur di accaparrarsi qualche doblone in più non ci pensava due volte a lasciarli al gelo e senza denaro per mangiare.

Pertanto bloccava con artefizi tecnici il sito dello sportello per due o tre giorni, casualmente i giorni del rito, ed impediva di fare le telefonate da cellulari, skype o telefoni pubblici obbligando i poveri utenti a chiamare da casa di parenti o dall’ufficio e rimanendo, invano, in interminabili attese di una risposta da parte degli gnomi dello sportello che non sarebbe mai arrivata.

Un giorno però un utente notò la cosa e decise di avvisare tutti i suoi lettori e di chiedere un preventivo di migrazione verso un altro gestore…

ciuaz

8 replies on “ItalgasPiù e l’autolettura delle meraviglie”

Confermo che da molti mesi, forse più, è impossibile comunicare la lettura sul loro sito, ormai io lo faccio solo via telefono, ovviamente da casa.

Anche io ho subito almeno 3 volte il maleficio dell’avido Cavaliere Giallo causa, pero’, di mie dimenticanze di lettura e non inadempienze del gestore che comunque ne ha approfittato per bene…

L’ultima volta (circa 2 settimane fa) ho mancato il periodo di auto-lettura, di poco. Ho fatto un tentativo da casa col cellulare.
Avevo già provato in passato, sapevo che non andava, ma magari il Cavaliere Giallo si era attivato… ANDAVA! ACCETTAVA LA LETTURA COL CELLULARE! INOLTRE SEMBRAVA L’ACCETTASSE ANCHE SE IN RITARDO!

Sono ancora in attesa della bolletta! Se arriva conforme alla lettura fatta vuol dire che… il Cavaliere Giallo inizia ad aver paura degli altri cavalieri.

Son due volte consecutive che la bolletta arriva DOPO il breve periodo in cui e’ possibile fare l’autolettura. Mi tocca registrarmi online e sperare che si possa fare senza la bolletta precedente.

……confermo sul disservizio dello sportello online inoltre aggiungo che nonostante la lettura comunicata nei tre giorni utili mi è stato comunque stimato un consumo dei giorni rimanenti all’effettiva emissione della bolletta. Esempio: lettura da effettuare tra il 25/03 2 il 28/03. Comunicata il 27/03 di 604 metri cubi, ma sorpresa nelle bolletta unitamente al valore comunicato del 27/03 è stata aggiunta una lettura calcolata del 07/04 di 633 metri cubi!! Ho telefonato al Call Center, ma i vari operatori di turno hanno continuato a ripetermi che comunicando la lettura nei tre giorni stabiliti avrei pagato solo quello che effetivamente avvevo comunicato……….na…speriamo nella prossima bolletta! sia effetivamente così, altrimenti mi tocca di diventare moroso. Auguri a tutti

quoto al 100%

La mia esperienza è riportata nella lettera che allego che ho mandata questa mattina anche alla consob:

segnalazione di michele de cerbo di latina – E.mail: [email protected]
Vi segnalo che l’eni nonostante le mie regolari e puntuali autoletture sia
via web(ahimè quando funziona!!!) sia via telefono, continua a fatturarmi
le sue letture presunte, ignorando completamente le mie segnalazioni. Ogni
qualche bolletta (vorrei ben vedere…) mi viene scalato il “di più” dalla
somma dovuta. Ascoltando numerosi amici e parenti, nonchè parlando con il
titolare della ditta che mi fa la manutenzione alla caldaia, sono venuto a
sapere che più che un caso si tratta questa della normale condotta
dell’eni. Così facendo questi ultimi, intascano un sacco di soldi che
restituiscono comunque, ma che per loro valgo (…penso) cifre di tutto
riguardo in termini di interessi bancari, infatti la somme che poi
vengono, dopo mesi, conguagliate agli utenti non sono assolutamente
maggiorate di interessi. Da notare che loro addebitano in bolletta la mora
di anche un giorno di ritardo della precedente.
Inoltre si riservano il diritto (senza nessun preavviso) di passare la
bolletta da bimestrale a quadrimestrale secondo loro inappellabile
giudizio.

Un’operatrice del loro servizio clienti telefonico mi ha comunicato che
questa operazione avviene in automatico nei loro sistemi informatici,
senza nessuna possibilità di intervento… (!!!)

se qualcuno ha commenti….

sentitevi liberi di mandarmi ana mail
ciao

questo è quello che è successo a me:

Vi segnalo che l’eni nonostante le mie regolari e puntuali autoletture sia
via web(ahimè quando funziona!!!) sia via telefono, continua a fatturarmi
le sue letture presunte, ignorando completamente le mie segnalazioni. Ogni
qualche bolletta (vorrei ben vedere…) mi viene scalato il “di più” dalla
somma dovuta. Ascoltando numerosi amici e parenti, nonchè parlando con il
titolare della ditta che mi fa la manutenzione alla caldaia, sono venuto a
sapere che più che un caso si tratta questa della normale condotta
dell’eni. Così facendo questi ultimi, intascano un sacco di soldi che
restituiscono comunque, ma che per loro valgo (…penso) cifre di tutto
riguardo in termini di interessi bancari, infatti la somme che poi
vengono, dopo mesi, conguagliate agli utenti non sono assolutamente
maggiorate di interessi. Da notare che loro addebitano in bolletta la mora
di anche un giorno di ritardo della precedente.
Inoltre si riservano il diritto (senza nessun preavviso) di passare la
bolletta da bimestrale a quadrimestrale secondo loro inappellabile
giudizio.

Un’operatrice del loro servizio clienti telefonico mi ha comunicato che
questa operazione avviene in automatico nei loro sistemi informatici,
senza nessuna possibilità di intervento… (!!!)

e questa è la lettera che ho spedito alla consob stamattina…

Pagata questa bolletta (esagerata e ingiusta) cambiero gestore

Dopo aver subito diversi disservizi da Eni ho deciso di inoltrare una class action contro di loro, utilizzando un sito web creato ad hoc per pubblicare i disagi provocati dai vari utenti. Se siete interessati al progetto scrivetemi a [email protected]. Il sito sarà raggiungibile momentaneamente all’indirizzo http://blackhole.eu.org (dominio registrato a me medesimo) ma stò valutando l’acquisto di un dominio con più visibilità, se riscontro interesse.
Ciao
Sandro

Comments are closed.