PHP è sempre più enterprise!

Secondo uno studio Gartner PHP starebbe diventando sempre più visto dalle aziende come un linguaggio pronto per il mondo enterprise.

A recent Gartner Research study found that 10 percent of the PHP community are corporate IT developers, and predicted that during the next five years, that number will grow to 40 percent. That’s good news for PHP developers looking for corporate gigs–and very good news for PHP tools maker Zend Technologies, which cited the Gartner finding at the Zend/PHP Conference last week as evidence of widespread, more strategic adoption of PHP in enterprises.

Sono anni che con il GrUSP stiamo spingendo in Italia per far arrivare la stessa percezione anche alle nostre imprese, speriamo che, con il muoversi di colossi quali Adobe, IBM, Microsoft e Sun, quelli del linguaggio che già (è tanto se) va, aprano finalmente gli occhi…

via phpDevelopers

caiuz

  • La mia esperienza con le grandi aziende è purtroppo diversa, ovvero l’altro linguaggio, quello del caffè, detta legge.
    Ancora oggi PHP viene ritenuto un buon linguaggio per sviluppare prototipi, minisiti ma non per andare in produzione con applicativi core.
    Mi è capitato di sentire recentemente anche accuse tipo “Php si buca con niente..” come se la sicurezza fosse un problema di linguaggio e non di come si sviluppa!!
    Altro fatto…NESSUNO E’ MAI STATO LICENZIATO PER AVER SCELTO JAVA ;-)

  • È incredibile come in Italia la percezione di PHP sia toltamente sfalsata e differente al resto dell’Europa, soprattutto paesi come Germania, Olanda, UK, e compagnia bella.

    In Italia quando dici PHP chi è dall’altro capo della conversazione storce sempre il naso e pensa subito: “questo davvero vuole fare questo lavoro serissimo con quel linguaggio da bambini? Io ho bisogno di cose serie.”

    Cose serie in Italia significano soltanto Java e MS .NET. Tant’è vero che le URL di portali grossi in Italia finiscono sempre per .aspx o .jsp.

    Il primo esempio che mi viene in mente è MTV. In Italia è su .NET, in UK (mtv.co.uk) è su PHP. Anzi, per esser precisi è su Drupal (le cui potenzialità vengono spesso sottovalutate anche da chi è nell’ambiente “PHP professional”).

    Io per ora son contento, sono stato recentemente assunto dall’azienda leader in Europa per quanto riguardo lo sviluppo PHP professionale.

    Speriamo che in Italia si rendano conto che PHP non vuol dire giocattoli.

%d bloggers like this: