Categories
lifehack tecnologia

Twitter, Fullo.net e La 7

Oggi al telegiornale di La7 delle 13.00 si è parlato di Twitter, e per descriverne il funzionamento hanno citato il presente blog e le regole che pubblicai tempo addietro e che ultimamente LevySoft ha ridiscusso.

Nel proseguimento del post è presente la parte del filmato tratta dal TG.

Per quanto riguarda il discorso introdotto da Antonio direi che il vecchio post a riguardo spiega tutto, per la terza persona considero come fonte ufficiale il web di twitter. I programmi di terze parti o i feed dovrebbero adattarsi a quello ;)

ciuaz

11 replies on “Twitter, Fullo.net e La 7”

Non lo uso, ma hanno ridotto twitter ad un mero mezzo voujeristico.
Che grandi i giornalisti! ;-)
Ciao,
P|xeL

Appunti in ordine sparso:
la spiccata vena tecnologica della giornalista è evidente dall’uso del caps-lock
l’utente polla sarà sicuramente stato scelto a caso per la pressante corposità dei suoi messaggi
l’utente frummo ha usato twitter per ben tre giorni
l’utente frummo ha qualche problema con la tastiera
visto che i primi test risalgono a oltre un mese fa, il servizio non è stato fatto di fretta, si poteva partorire qualcosa di più articolato

Persone che contano…

Ieri stavo facendo zapping qua e la, quando sono capitato sul TG La7. E proprio in quel momento stava partendo un servizio su Twitter.
Ma la cosa che più mi ha colpito, a parte la bassisima qualità di detto servizio (vorrei poi capire perchè un serv……

Dopo aver visto il servizio e aver sentito una giornalista pronunciare “Fullo” con semplicità fanciullesca, posso anteporre solo due esclamazioni a “io lui lo conosco”:

1. “stika”
2. “meco”

Il problema non è chi ha ragione o torto… non è mai così… ma quanti usano una metodologia e quanti non la usano: in pratica, in una democrazia, quale è magnificamente internet, ognuno può usare il metodo di scrittura che vuole su twitter, sarà poi la maggioranza a deciderne le sorti.
Al momento, nonostante nel mio post avanzassi qualche dubbio sull’uso della terza persona, anche io preferisco usare questa forma, per il semplice fatto che mi diverte e fa apparire il servizio di twitter diverso da quello di un semplice sms.
E poi una volta andate sul TG penso che queste 7 regole abbiano assunto una maggiore valenza e importanza … divenendo oro colato …. ;)

tutto sommato il servizio non era male.

magari dire che “la blogosfera impazzisce per twitter” è esagerato, cmq nel complesso direi servizio sufficientemente chiaro e informativo

ciao
carloz

Comments are closed.