Novità dal fronte: phpDay e jsDay 2012, nuovi business model e startup

jsday Manca ormai una settimana all’evento che con gli altri ragazzi del GrUSP abbiamo iniziato ad organizzare a Novembre: jsDay e phpDay. I programmi di entrambe le conferenze sono saturi di relatori di gran calibro e parlare nella stessa conferenza insieme a Douglas Crockford mi fa sentire un po’ un privilegiato *.

phpday Cosa interessante è che se lato jsday il trend è quello dei videogiochi, tra le oltre 100 proposte molte vertevano sullo sviluppo di giochi per browser, lato phpday uno dei problemi più sentiti è quello del deploy (e successivo mantenimento) del codice. Insomma due mondi che, nonostante siano molto vicini concettualmente (sempre di “web” si parla), si stanno allontanando molto dal punto di vista delle problematiche degli sviluppatori.

Sempre con/per il GrUSP ho coordinato la scrittura (a 2 dozzine di mani) del libro PHP Best Practices, edito da FAG Editore, che verrà presentato al phpDay. Il libro è un cookbook di circa 400 pagine che tratta svariati argomenti, dalla partecipazione alla community di PHP fino a come fare deploy con Ant… Prendete un assaggio dal sito ufficiale e ricordatevi che parte dei proventi vanno all’associazione.

Altro progettino estemporaneo portato avanti in nottura con Roberto, Alfredo e molti altri è Eureka! per il concorso app4italy. Si tratta di una applicazione disponibile, per ora solo, per Android che sfrutta e rielabora alcuni opendata messi a disposizione dall’istat per analizzare la qualità della vita di una certa area geografica. Cosa molto interessante è che, rispetto ad altre applicazioni simili che sfruttano gli opendata senza aggiungere nulla, noi permetteremo di crearne di nuovi usando un prototipo di rilevatore di qualità dell’aria che sarà sviluppato dai ragazzi di Frankenstein Garage. Il mio apporto in questo progetto è stato, finalmente, squisitamente tecnico. Mi sono divertito usando Mongo, Silex, Twig, Process e Buzz per importare, elaborare ed erogare gli opendata necessari alle varie visualizzazioni.

Durante questi mesi di trambusto per le conferenze ed i vari progetti più o meno personali non ho però dimenticato il mio piccolo mondo, dove tra un corso, un progetto e l’altro per clienti esterni (tenete d’occhio CasaNoi) ho affiancato Francesco per la gestione di OltreTata, iniziandomi ad occupare della parte più business del progetto, ed aiutato la nascita di DraftQ di cui ho già scritto. In questo caso il mio supporto al codice è ahimè scarso, ma ormai ho capito che il mio andazzo lavorativo sarà sempre più rivolto alle scartoffie, vedere cose e fare gente.. lasciando il lavoro sporco a persone fidate tra cui l’immancabile Francesco ‘cphp’ e, in questo caso, la new entry Roberto).

Se siete nerd, scrivete pacchi di documentazione e vi interessano gli argomenti relativi al self publishing tecnico allora DraftQ è sicuramente qualcosa che farà per voi. Intanto aspettatevi una prima alfa intorno a giugno. Per prepararvi meglio magari iscrivetevi al workshop sul selfpublishing che il buon Mauro sta organizzando in quel di Marina Romea il 15 giugno (ho anche un codice sconto IDE01 da darvi :)).

Infine abbiamo iniziato, finalmente, a dare supporto alle startup che hanno bisogno di staff tecnico per produrre MVP con un piano d’azione rapido e ben preciso. Questa nuova business unit di ideato, se così vogliamo chiamarla, sarà gestita da Jacopo e ne parleremo più approfonditamente in altri luoghi…

* e vabbè lo sono.. la conferenza l’organizzo io…

%d bloggers like this: