Categories
di tutto un po' eventi

Javascript Best Practices in arrivo

Anche se con un po’ di ritardo siamo in dirittura d’arrivo con il secondo libro della serie Best Practices edita da FAG. Si tratta di Javacript Best Practices e ne farò la presentazione durante il jsDay a Verona distribuendone, in anteprima, un capitolo gratuitamente.

Qui di seguito la copertina del libro :)

Categories
altri linguaggi eventi

HTML5 Coding Dojo presso Ideato

Events

Ideato presenta il primo coding dojo su HTML5, durante l’evento verrà presentato il linguaggio ed realizzato un kata sui web workers di javascript risolveremo il secondo problema del progetto Eulero.

La giornata inizierà alle 14.30 con 4-5 mini interventi su HTML 5 proposti dai partecipanti per poi proseguire con il kata sull’esercizio tratto dal progetto Eulero, consiglio a tutti di provare a risolverlo con javascript o altro linguaggio per poi poterlo ri-affrontare usando i workers.

L’evento è aperto al pubblico ma a numero chiuso, sono gradite birre e cibarie da condividere con gli altri partecipanti.

Per prepararvi all’evento vi consigliamo la lettura di Dive into HTML 5!

Categories
ajax webdev

jQuery 1.3, un mostro di performance

jquery_insertion_benchmarkIeri è stata rilasciata la versione 1.3 di jQuery, a mio parere una delle migliori librerie javascript sul mercato, che vede affiancate alle molte novità un notevolissimo incremento di performance.

JQuery 1.3 introduce un nuovo sub-framework per il CSS selector engine, totalmente indipendente dalla libreria e co-sviluppato con gli autori di Dojo, chiamato Sizzle. Il subframework in questione riduce del 49% i tempi di elaborazione del codice rispetto al precedente motore utilizzato in jQuery 1.2.x.

Di riflesso, tramite Sizzle, gli sviluppatori hanno potuto aggiungere (finalmente) la possibilità di associare eventi ad oggetti creati in realtime, il tutto senza preoccuparsi di dover rieseguire il bind di eventi agli stessi in caso di aggiornamento del DOM.

Ultima chicca è che questa versione di jQuery non introduce più fix per garantire compatibilità cross-browser all’interno del codice ma delega la funziona ad un oggetto dedicato chiamato jQuery.support. Questo permetterà, in futuro, di introdurre un minor numero di possibili bachi e di poter controllare più facilmente l’inserimento di nuovi controlli per i browser senza intaccare il codice dei singoli metodi del framework.

Trovate maggiori informazioni e qualche benchmark su jQuery 1.3 sulla documentazione di release ufficiale del progetto.

ciuaz

Categories
webdev

Google Analytics cambia script

Che Google Analytics ha cambiato lo script ne ho parlato un paio di giorni fa su Download|Blog, quello che non ho detto (perchè non era documentato) è che adesso il codice non va più vicino al </body> ma all’interno dell’<head> della pagina.

Quindi se avete migrato lo script da urchin.js a ga.js ed usate un plugin per WordPress come quello di Semiologic fate attenzione perchè le statistiche del vostro sito non verranno più aggiornate, o riceverete comunque strani comportamenti da GA.

Ultima chicca, per controllare se il codice di Analytics funziona correttamente sul vostro dominio provate questo sito: http://checkwebsite.erigami.com/googleanalytics.html

ciuaz

Categories
ajax tecnologia

jQuery 1.2 e jQuery UI

Dopo aver pubblicato il precedente post (in draft da oltre un mese) sono andato per curiosità sul blog di jQuery. La scorsa settimana hanno rilasciato la versione 1.2 del framework, ma questo non è tutto. Infatti, finalmente, il pacchetto User Interface ha visto la luce.

Questo plugin, anche se definirlo plugin è riduttivo, va a sostituire il precedente (ed ormai semi abbandonato) chiamato interface, estendendone molte funzionalità e colmandone le lacune (il nuovo accordion è stupendo).

Le novità sono veramente tante e non vedo l’ora di avere un pochino di tempo per metterci le mani sopra…

ciauz

Categories
ajax di tutto un po' tecnologia

Learning jQuery, il libro

Image of Learning  jQuery Visti alcuni lavoretti fatti con questo framework in js, durante l’estato ho preso, e recentemente finito di leggere, Learning jQuery edito dalla Packt.

Il libro è molto chiaro e spiega tutti i meccanismi dietro a jQuery, ed approfondisce molti dei tutorial sparsi per la rete e lo stesso wiki del progetto, come al solito però (nei libri della Packt) il codice è all’interno del normale testo (cambia solo il font in courier) rendendo spesso confusionaria la lettura (almeno per me).

Il libro è da leggere se sviluppate con jQuery, anche se troppo “ostico” per chi è alle prime armi con js (infatti al linguaggio viene dedicata solo un’appendice), comunque tra i vari argomenti ho apprezzato, a parte il capitolo sulla scrittura di plugin che presto rileggerò più attentamente per rivedere e rendere più consistente il lavoro da me fatto, una delle appendici che riguarda i memory leaks di javascript, di cui onestamente ero all’oscuro.

Peccato solo che il libro tratti la versione 1.1.x e che con l’1.2.x molte delle API siano cambiate (soprattutto quelle relative al DOM).

ciauz

Categories
ajax webdev

Binding degli eventi con jQuery

Una delle cose più comode di jQuery è quella di poter associare dinamicamente a particolari azioni dell’utente eventi in js grazie alla funzione bind().

Ad esempio se vogliamo far si che ad un click su un particolare link parta una animazione ci basterà scrivere

<a href="#" class="button_close">chiudimi</a>
<script>
$(document).ready(
	function () 
	{ 
		$('a.button_close').bind('click', function(){$(this).hide();});
	});
</script>

il problema dei binding però nasce nel momento in cui vogliamo generare nuovi elementi ai quali applicare “al volo” tutti i trigger precedentemente creati.

Categories
ajax tecnologia webdev

TrimJunction

Che con l’uso massiccio di ajax il Javascript sia passato da linguaggetto utile a fare script a qualcosa di molto di più è indiscusso. Quello che però offre TrimJunction è qualcosa di inimmaginabile fino ad un anno fa.

Questo progetto non è altro che un clone di Ruby on Rails interamente scritto in Javascript. Supporta a pieno l’MVC e permette di scrivere applicazioni di tipo SPA (single page application). Inoltre ha al suo interno un meta-motore SQL per fare il retrieving dei dati presenti nella pagina senza dover disturbare un eventuale DBMS.

Ovviamente se dovete comunicare con l’esterno è possibile sfruttare Json. A questo punto devo veramente iniziare a studiare Js come si deve…

ciuaz

Categories
webdev

jQuery, FireBug ed hacking dei siti

Mentre studiavo jQuery (recentemente introdotta in WordPress) mi sono imbattuto in questo tutorial sull’utilizzo della stessa (con la bookmarklet jQueryfy) insieme a FireBug per modificare al volo i siti.

Stupendo.

Categories
open source php webdev

WordPress 2.2

E’ arrivato finalmente WordPress 2.2, dopo aver annunciato stanotte in ML il tag in svn, è stato nel giro di poche ore rilasciata la versione stabile del blog engine su cui gira anche questo blog.

Le novità introdotte da questa nuova release sono molte, ma la più importante (imho) è l’abbandono di prototype per passare a jQuery. Questo obbligherà molti sviluppatori a modificare i propri plugin per adattarsi alla nuova libreria, ma aiuterà sicuramente chi (come il sottoscritto) già la stava usando per alcuni plugin.

Altre cose interessanti di WordPress 2.2 sono l’inclusione delle funzionalità dei widget direttamente nel codice dell’applicazione (senza quindi passare da un plugin) e la possibilità di escludere i plugin che danno problemi. Inoltre, sempre per venire incontro alle esigenze degli sviluppatori di plugin, WordPress ora include la libreria phpMailer per gestire l’invio di email, cosa che approvo moltissimo per il mio piccolo Contact Form Generator (che vedrà a breve una completa riscrittura).. ;)

Chissà quando riuscirò a finire tutti le cose che mancano a questa template per migrare a Wp 2.2…

ciuaz