Categories
eventi pensieri

(s)Conferenze di settore

Ultimamente mi è giunto l’invito su facebook ad una conferenza di settore che punta a far incontrare una delle tante figure professionali necessarie a produrre prodotti-(applicazioni, portali, siti, etc) per il web per decidere insieme il futuro del Web Italiano.

Il piano d’azione dell’evento è semplice, riunirsi, studiare insieme come fare una lobby, applicarne le regolette. Magari sensibilizzando il pubblico grazie ad una nazionale di calcio.

Una cosa però non mi è chiara.

Se i web designer hanno il grave compito di decidere le sorti del web italiano, allora tutte le figure professionali su cui queste persone dovrebbero basare il proprio lavoro (analisti, esperti di ux, architetti dell’informazione, etc), da cui il lavoro deve poi evolvere in qualcosa di concreto (copy, frontend developers, sistemisti, server side developers, etc) e con cui devono colloquiare (project managers, account, etc) che ci stanno a fare?

Categories
altri linguaggi eventi

HTML5 Coding Dojo presso Ideato

Events

Ideato presenta il primo coding dojo su HTML5, durante l’evento verrà presentato il linguaggio ed realizzato un kata sui web workers di javascript risolveremo il secondo problema del progetto Eulero.

La giornata inizierà alle 14.30 con 4-5 mini interventi su HTML 5 proposti dai partecipanti per poi proseguire con il kata sull’esercizio tratto dal progetto Eulero, consiglio a tutti di provare a risolverlo con javascript o altro linguaggio per poi poterlo ri-affrontare usando i workers.

L’evento è aperto al pubblico ma a numero chiuso, sono gradite birre e cibarie da condividere con gli altri partecipanti.

Per prepararvi all’evento vi consigliamo la lettura di Dive into HTML 5!

Categories
ajax webdev

jQuery 1.3, un mostro di performance

jquery_insertion_benchmarkIeri è stata rilasciata la versione 1.3 di jQuery, a mio parere una delle migliori librerie javascript sul mercato, che vede affiancate alle molte novità un notevolissimo incremento di performance.

JQuery 1.3 introduce un nuovo sub-framework per il CSS selector engine, totalmente indipendente dalla libreria e co-sviluppato con gli autori di Dojo, chiamato Sizzle. Il subframework in questione riduce del 49% i tempi di elaborazione del codice rispetto al precedente motore utilizzato in jQuery 1.2.x.

Di riflesso, tramite Sizzle, gli sviluppatori hanno potuto aggiungere (finalmente) la possibilità di associare eventi ad oggetti creati in realtime, il tutto senza preoccuparsi di dover rieseguire il bind di eventi agli stessi in caso di aggiornamento del DOM.

Ultima chicca è che questa versione di jQuery non introduce più fix per garantire compatibilità cross-browser all’interno del codice ma delega la funziona ad un oggetto dedicato chiamato jQuery.support. Questo permetterà, in futuro, di introdurre un minor numero di possibili bachi e di poter controllare più facilmente l’inserimento di nuovi controlli per i browser senza intaccare il codice dei singoli metodi del framework.

Trovate maggiori informazioni e qualche benchmark su jQuery 1.3 sulla documentazione di release ufficiale del progetto.

ciuaz

Categories
pensieri

La dura legge del mercato.

Dopo 3/4 preventivi (persi o illegibili a causa del misconosciuto formato PDF), innumerevoli discussioni telefoniche con soggetti differenti da idee diametralmente opposte ed offerte dell’ultimo minuto per venire incontro alle richieste di questo o quel personaggio che hanno trasformato un sito vetrina in una sofisticata extranet con possibilità di vendere prodotti, arriva una telefonata di venerdì pomeriggio (19.30) mentre mi appresto con Strada ad andare alla blogDinner.

Anonimo cliente: salve, sono il presidente.
Fullo: ehm… salve… (chiunque tu sia)
A: Sa, il preventivo del sito non ci va bene, l’ha aumentato troppo!
F: (capendo in corner chi fosse il tipo) aumentato rispetto a cosa? rispecchia esattamente il primo preventivo inviato. Aggiungendo solo il costo della grafica, che all’inizio volevate far fare in casa.
A: perchè io ho un preventivo da 1750 euro.
F: non ho mandato nessun preventivo per una cifra del genere. Ma è sicuro che è mio? A chi è intestato.
A: è suo si! c’è scritto “XXXXXX”! E dice 1750 euro! (eppure mi ha chiamato per nome…dovrebbe sapere come mi chiamo…mah)
F: mi scusi, ma tutti i preventivi dell’azienda sono fatti su carta intestata, questo come l’ha ricevuto?
A: boh, non so.. via fax forse. (che come tutti sanno cancella le intestazioni dei preventivi)
F: ed è su carta intestata di ideato?
A: ma non saprei.. ma è di “XXXXXX”!
F: ok, ma lui non è un nostro dipendente e collabora con noi saltuariamente come commerciale, al massimo vi avrà fatto una valutazione di massima prima delle vostre ultime specifiche. Che data porta il documento? (che ormai so molto, ma molto, antecedente al nostro ultimo preventivo)
A: non so il fax non si legge bene.
F: …. In sostanza, per essere chiari, a YYYYYYY (a 350Km dalla sede dell’ufficio e raggiungibile solo via auto) ci devo venire lunedì mattina alle 9.00 (ma si potrà dare un appuntamento di lunedì alle 9.00?)? Come azienda non ci muoviamo per progetti sono i XXXX euro. Inoltre come le ho comunicato le farò avere una fattura di rimborso spese di trasferta (che tanto ho capito che il lavoro non ce lo volete far fare ed a YYYYYYY non ci voglio venire…).
A: eh, no.. non saprei.. non possiamo spendere più di quella cifra….pensavamo al massimo 1500 euro… ma non è che conosce qualcun altro… che ci costi di meno?
F: vedo di farle avere alcuni nomi.. buon weekend.

sigh… tutto questo per riprende l’ultimo discorso fatto sulla nuova imprenditoria

ciuaz

Categories
open source php

WordPress 2.5 RC1

wordpress 2.5 media gallery at work

Dopo un paio di settimane di assenza eccomi qui di ritorno per annunciare che è stata rilasciata la prima release candidate di WordPress 2.5.

Le novità sono tante, a partire dal nuovo layout del nuovo backend realizzato (con colori osceni) per mettere in evidenza le funzionalità più usate dai blogger lasciando, in menù secondari tutto quello che riguarda l’amministrazione del blog.

Categories
php

Visualizzare le categorie “figlie” in WordPress

Uno dei più stupidi aggiornamenti fatti alle API di WordPress, imho, è stato quello che ha eliminato la possibilità di visualizzare le categorie figlie di una predefinita categoria, senza visualizzare anche quelle “nipoti”.

Infatti usando la comune funzione di WordPress chiamata wp_list_categories() utilizzando il filtro child_of vengono visualizzati tutti i discendenti della categoria indicata e non solo quelli di primo livello, cosa decisamente scomoda se usiamo costrutti molto nidificati.

Per rimediare a questa mancanza ultimamente utilizzo all’interno del file functions.php dei temi che produco il seguente codice che mima il risultato della funzione ufficiale del blog engine, limitandosi però al primo livello di discendenza.

Nulla di trascendentale, insomma, ma sicuramente molto comodo per creare menù contestuali.

/**
 * @param $catID int ID della categoria genitrice
 * @param $order string ASC o DESC
 * @return $output string lista di link a categorie
 */
function get_category_children_only($catID=0,$order = 'ASC') {
   global $wpdb;
   global $cat;

   $output = '';

   if (strtoupper($order) != 'DESC') $order = 'ASC';

   $query = "select t.term_id as term_ids, t.name from $wpdb->terms t, $wpdb->term_taxonomy tx where t.term_id = tx.term_id and tx.taxonomy = 'category' and tx.parent = '".intval($catID)."'  group by  t.term_id order by t.term_id $order";

    $results = $wpdb->get_results($query);
    foreach ($results as $result) {

        if ($cat == $result->term_ids) $selected = ' current-cat';
        else $selected = '';

        $output .= '<li class="cat-item cat-item-'.$result->term_ids.$selected.'"><a href="'.get_category_link($result->term_ids).'" title="visualizza articoli della categoria '.$result->name.'">'.$result->name.'</a></li>';

    }

    return $output;
}

ciuaz

Categories
di tutto un po' lifehack

Voglio cambiare tema…

Qualche suggerimento? O faccio come al solito, che mi creo un tema nuovo e poi lo lascio incompleto? :)

ciuaz

Categories
webdev

Google Analytics cambia script

Che Google Analytics ha cambiato lo script ne ho parlato un paio di giorni fa su Download|Blog, quello che non ho detto (perchè non era documentato) è che adesso il codice non va più vicino al </body> ma all’interno dell’<head> della pagina.

Quindi se avete migrato lo script da urchin.js a ga.js ed usate un plugin per WordPress come quello di Semiologic fate attenzione perchè le statistiche del vostro sito non verranno più aggiornate, o riceverete comunque strani comportamenti da GA.

Ultima chicca, per controllare se il codice di Analytics funziona correttamente sul vostro dominio provate questo sito: http://checkwebsite.erigami.com/googleanalytics.html

ciuaz

Categories
php tecnologia webdev

FCC_Nabaztag, WordPress incontra il Nabaztag

Ed ecco il primo plugin per wordpress che sfrutta le api del Nabaztag per inviargli notifiche: FCC_Nabaztag!

Per ora il plugin è molto limitato ed è da considerarsi in alfa stage. Ho iniziato a scriverlo giusto per capire come funzionano le API del coniglietto, pertanto non aspettatevi (ancora) rotazioni di orecchie o luminescenze varie.

Installando il plugin ogni volta che un utente lascerà un commento sul vostro blog questo verrà letto dal vostro Nabaztag, a patto che akismet non lo riconosca come spam.

Nelle prossime release del plugin, se mai avrò voglia di farle inserirò una gestione della posizione delle orecchie e delle luci in base al tipo di commento ricevuto (cioè se moderato o meno) ed alla categoria di appartenenza.

Ah, il plugin per funzionare necessita di PHP_CURL installato sul sistema e rallenta vistosamente l’approvazione dei commenti… ve l’ho detto no? E’ un’alfa…

Ciuaz

Categories
ajax tecnologia

jQuery 1.2 e jQuery UI

Dopo aver pubblicato il precedente post (in draft da oltre un mese) sono andato per curiosità sul blog di jQuery. La scorsa settimana hanno rilasciato la versione 1.2 del framework, ma questo non è tutto. Infatti, finalmente, il pacchetto User Interface ha visto la luce.

Questo plugin, anche se definirlo plugin è riduttivo, va a sostituire il precedente (ed ormai semi abbandonato) chiamato interface, estendendone molte funzionalità e colmandone le lacune (il nuovo accordion è stupendo).

Le novità sono veramente tante e non vedo l’ora di avere un pochino di tempo per metterci le mani sopra…

ciauz