Categories
lifehack linux

Chromium su Fedora 11

Finalmente è stato messo a disposizione di noi Fedoriani convinti un repository con l’ultima versione, aggiornata quasi quotidianamente da svn, di Google Chrome, o Chromium per i puristi.

Per installare il browser in questione basterà creare un file chiamato chromium.repo in /etc/yum.repos.d/ ed inserire al suo interno il seguente codice:

[chromium]
name=Chromium Test Packages
baseurl=http://spot.fedorapeople.org/chromium/F$releasever/
enabled=1
gpgcheck=0

successivamente da shell eseguire:

yum install chromium

ed iniziare a godersi la navigazione.

Alternativamente potete scaricare i file RPM direttamente da http://spot.fedorapeople.org/chromium/.

Per ora Chromium è un po’ più instabile che su Ubuntu, ma avere un browser che usa 100Mb invece dei soliti 600-700Mb (a parità di tab) non ha prezzo!

ciuaz

Categories
linux

Google Chrome su Fedora 9

Ti accorgi di stare invecchiando quando il Dipendente ti mostra tutto felice che lui ha Google Chrome sulla sua distro linux (Ubuntu) e tu no.

E chi sono io per essere da meno?!

Mi è infatti bastato eseguire

root@teletran-1 #rpm -i http://media.codeweavers.com/pub/crossover/chromium/cxchromium-0.9.0-1.i386.rpm

Et voilà, Chrome, grazie a CodeWavers, gira anche su Fedora 9! E per di più senza il fastidioso bug che impedisce di accedere a pagine su server sicuri (https://)! :P

[update] ho parlato troppo presto, il bug continua a comparire randomicamente… sigh

ciauz

Categories
tecnologia

È arrivato il Google Browser!

google chrome, il browser di google
google chrome, il browser di google
Alla fine Google l’ha fatto. Ha realizzato il proprio browser, che si integra pienamente con i propri servizi e con un motore di rendering non basato su Gecko, su cui ha investito ed investirà fino al 2011.

Ma ha fatto, imho, anche di più. Ha infatti sviluppato una nuova piattaforma per il web prendendo il meglio da Firefox, Opera e Safari ed aggiungendo tutto il know-how acquisito con il “testGoogle Gear.

Chrome, questo il nome del browser-piattaforma, sulla carta (anzi sul fumetto) ha decisamente i numeri per scalzare tutta la concorrenza, anche se il nemico “dovrebbe” essere solo IE.

  • WebKit, l’unico progetto veramente degno di nota uscito da KDE (dai su lo sapete che sono un Gnome fanboy) e sfruttato commercialmente da Nokia ed Apple
  • Una virtual machine di JS (chiamata V8) studiata per essere performante e con un garbage collector degno di tal nome
  • Una UI con i controfiocchi, studiata per essere semplice da usare e potente allo stesso tempo (anche se prima vorrei testare di mia mano)
  • La completa separazione a livello thread di ogni tab/finestra, praticamente ogni oggetto lavora in una sua sandbox impedendo di far crashare tutta l’applicazione se un plugin, script o altro blocca un singolo tab. Senza contare che questo permette anche una maggiore sicurezza dei dati, bloccando sul nascere malaware che cercano di “sniffare” il contenuto di altre tab.
  • E soprattutto l’integrazione in ogni dove di google gear, rendendo il browser appunto una piattaforma di sviluppo di applicativi web based che possono gestire una propria basedati locale (in sqlite) e sincronizzarsi con l’esterno, e soprattutto con i servizi come Docs, Talk, Calendar e Gmail.

Chissà però se tutto questo non si risolva nell’ennesimo “browser da testare” per noi poveri sviluppatori…

ciauz

Categories
linux webdev

Abomini necessari… IE su Fedora Core 5

Internet Explorer e Fedora 5 Siccome tra gli 80 circa smanettoni presenti nella mia contact list di Gaim sono ben pochi quelli che hanno Windows, ed ancora meno quelli che usano IE, mi diventa problematico quando bisogna testare layout, javascript e “cose” web oriented su più piattaforme. Pertanto oggi mi sono deciso ed ho installato IE 6 e IE 5.2 sulla mia linux box.

L’operazione, almeno su Fedora, è di una semplicità disarmante.
yum install wine cabextract
poi si va su ies4linux, si scarica il pacchetto e si esegue lo script.

Questo provvederà ad installare IE 6 con flash 9, e su richiesta IE 5.2 ed IE 5.0.1, ed a creare le relative icone sul desktop.

ciuz

Categories
tecnologia

Firefox e javascript

Oggi Cristian ha pubblicato su downloadblog un interessante benchmark che confronta le performance di Opera, Firefox ed Internet Explorer per analizzare ed eseguire diverse tipologie di applicazioni in javascript.

Purtroppo l’esito è veramente sconfortante, Firefox 1.5 è terribilmente lento rispetto ad Opera e per di più se eseguite il test sulla versione per Linux del browser ottenete un orrendo risultato che oscilla tra di 2400 e 2800 ms (Ubuntu Edgy Live e Fedora).

Siccome javascript è, e sarà, sempre più il cardine dei nuovi siti (e quindi delle nuove web application) spero che gli sviluppatori di Mozilla smettano di concentrarsi sul look-n-feel del browser ed inizino a lavorare seriamente sul vero grosso difetto di Gecko. La gestione e l’esecuzione di javascript.

[Update]
update quasi in realtime.. ho provato Ephifany 2.14.2 ed il risultato medio (10 esecuzioni) è intorno a 1900 ms.

[Update 2]
Con firefox 2.0b1 per Linux il risultato scende tra 1750 a 1900 ms ma è ancora troppo lento rispetto ai 500ms di Opera 9

ciuaz

Categories
php webdev

JSON, ScreenShot ed altro…

Post raccolta utile a chi usa il mio blog come motore di ricerca per argomenti tecnici ;)

ciuaz

Categories
linux

Firefox, Xorg e Flash

Se mentre navigate vi schiatta improvvisamente firefox pare, quasi sicuramente, che il problema dipenda dall’ultimo aggiornamento di Xorg fatto sulle maggiori distribuzioni.

Nello specifico per capire se è questo il bug che vi affligge bisognerà avviare firefox da shell e controllare se al crash si presenta il seguente messaggio:

Categories
tecnologia

Opera browser gratis

Opera software ha fatto il grande passo, uno degli ultimi (se non l’ultimo) browser a pagamento, è diventato gratuito.

Leggi il resto su downloadblog.it

ciauz