Categories
lifehack

10 anni di symfony

Qualche giorno fa hanno festeggiato 10 anni di Symfony. Anche se non fisicamente a Parigi posso dire che ero (in qualche modo) presente ai festeggiamenti…

(soprattutto intorno al secondo 39)

 

Categories
lifehack tecnologia webdev

Free hugs

Time by time in ideato, like in other IT and not-IT companies, someone needs a hug.

We have to manage on daily basis complex tasks, sometimes also quite frustrating, to talk with customers with lot of confuses ideas and deal with the bleeding edge technologies with no documentation.

Since we chose to adopt a remote office approach, do a proper hug is quite difficult. That’s why we created a proper channel (#abbracciatone, aka big hugs) on slack.

We also are lazy and looking every time for a hug image on google is a pain. To clear this pain I wrote a very little script for slack using a web service (this the Json endpoint url) created with kimono lab and the slack API to send a random hug image on the channel triggered by the command /hugs.

If you want to create your own hugs-bot this is the code you can start from:

Categories
lifehack pensieri Startup tecnologia

from June 2012 to June 2013: a recap

I’m, more or less, 2 months late about this recap… but it took me a loooot of time to find some will to finish it… :)

I spent 2012 testing new business opportunities, and the 1st semester of 2013 was spent refining those business model.

The startup business for ideato performed quite well, we helped a good number of startups both with advisoring and code and I became mentor for a couple of them. Sadly DraftQ shuts down, but Oltretata is, still, alive (we also participated to three edition of SMAU, won a prize and we are working on a nice pivot) and we create a new MVP for the Makers market from a Manuel‘s idea. It’s still a growing, and risky, market but I’m really enjoying it.

Categories
eventi lifehack pensieri php webdev

Creare un ecosistema sano, è possibile.

Qualche tempo fa, durante una riunione dell’xpug romagnolo (che ora ha anche una pagina su G+), emerse il discorso sul rimanere a combattere piuttosto che emigrare. La serata, piuttosto che vergere sul classico auto compatimento è stata interessante ed ha portato a diversi punti chiave su cui lavorare. Il più importante è che se vogliamo lavorare bene dobbiamo migliorare l’ecosistema (informatico) all’interno del quale ci muoviamo.

Il (mio) ecosistema è quello dello sviluppo per il web, e nel mio piccolo sto contribuendo a migliorarlo (o almeno spero).

A conferma di quanto affermato vi spiego come è stato ripensato il modus operandi del GrUSP negli ultimi anni.

Categories
lifehack php

Zend Server 6 and phpMyAdmin on OSX

I would never imagined to write a post on OSX, moreover in english, but time changes everything.

After I installed the new version of Zend Server 6 I had some issue with phpMyAdmin. A laconic

#2002 - Connection refused
The server is not responding (or the local server's socket is not correctly configured).

is shown up on chrome with no mercy.

The fix is quite easy as it subtle, open

/usr/local/zend/var/apps/http/__default__/0/phpmyadmin/3.5.6.0/config.inc.php

and change

$cfg['Servers'][$i]['host'] = '127.0.0.1';

with

$cfg['Servers'][$i]['host'] = 'localhost';

that’s it.

Categories
cazzate lifehack

Avenge.me: nuove idee per startup sociali

Fa caldo, e con il caldo la parte di cervello che si occupa di pensiero laterale (ed odio verso il prossimo) va sempre a mille. Soprattutto quando mi fanno indispettire.

Se un paio d’anni fa avevo ipotizzato

un social network per identificare possibili clienti insolventi (idea da subito interdetta dal mio avvocato di fiducia) oggi dopo l’ennesima chiamata di un call center sky/fastweb (risponde ai numeri 01179191 e 01179190) e dall’impossibilità di reindirizzare le chiamate (a costo loro) su un 899 di mia proprietà al fine di rendere la scocciatura, almeno, lucrativa ho iniziato a fantasticare su attività di vendetta sociale.

Una specie di legge del taglione 2.0.

C’è un call center particolarmente fastidioso (come quello di sky/fastweb)? Volete vendicarvi delle chiamate ricevute a qualsiasi ora? Beh fare uno script twilio che continui a chiamarlo in ingresso bloccandogli la linea non è particolarmente complesso. E cosa sono 5€ di autotassazione via paypal per avere ulteriore credito di vendetta?

Quasi quasi faccio un pitch su kickstarter…

revengeful,
fullo

Categories
di tutto un po' lifehack

Da web agency a…

Ho tenuto questo speech all’ottimo php.to.start di Torino, ricevendo molti feedback interessanti.

Preparandolo mi sono accorto come in ideato le idee cardini della filosofia lean fossero presenti prima ancora che quest’ultima diventasse un qualcosa di mainstream. Tutto quello che abbiamo fatto negli ultimi anni infatti è basato sul concetto di fare, analizzare quello che (ci) succede e far evolvere (pivotare) il nostro modo di lavorare e collaborare con i clienti.

Categories
lifehack pensieri

Lean è fare

Parlando con alcuni clienti che avevano letto “The lean startup” di Ries mi sono accorto come sia stato mal interpretato il discorso di “ridurre gli sprechi” percependolo come non faccio nulla e vedrò quello che succede con quello che ho già.

A mio parere, quello che dovrebbe essere assimilato dal messaggio lasciato dal libro è che la riduzione degli sprechi (l’essere lean) è solo una conseguenza di un’attività costante basata sul fare.

Fare MVP. Fare a/b test. Fare analisi degli stakeholder. Fare focus group. Fare pivot e scrivere nuovo codice. Fare, fare, fare!

Il fare tutte queste cose iterativamente, con critica costruttiva e guardando ai propri risultati frequentemente porterà a ridurre gli sprechi ed a migliorare il tiro facendo la scelta giusta. Il non fare invece porterà il lavoro fatto precedentemente ad essere esso stesso uno spreco non creando nessun valore.

ciuaz

Categories
lifehack webdev

3 giorni, 3 talk, 1500Km

Era da un anneto abbondante che non mi capitava di fare una tournè su tutto il territorio italiano con talk che spaziano da html5 fino al lean, ed invece pare proprio che metà-fine Marzo sarà un periodo molto impegnativo a riguardo.

Si inizia il 21 marzo con il php.to.start a Torino, organizzato dal PUG Torinese (sono sempre più orgoglioso di aver contribuito alla nascita dei pug locali) dove parlerò di come vivere su internet senza essere (per forza) una web agency.

Il 22 pomeriggio sarò invece a Bologna ad un Meetup organizzato da Intel nel programma Intel AppUp University come relatore sulle potenzialità di HTML5 ed un piccolo intervento/tutorial sui sistemi di storage client side (ormai mio cavallo di battaglia).

Stesso argomento tratterò il 24 a Roma durante il CodeMotion nel talk che ormai sto portando in giro da un annetto e che, pare, sia abbastanza richiesto.

Vi ricordo inoltre che il 13 Aprile ci sarà il Mobile PHP a Milano evento/barcamp gratuito ed aperto a tutti che verterà sull’utilizzo di PHP a supporto del mondo mobile.

Ci vediamo in giro!

Categories
lifehack pensieri webdev

Sulla riusabilità del codice

Passando molto più tempo a gestire la (follia della) gente che sul codice ho iniziato a rivedere alcuni concetti a me cari durante la mia precedente, e forse futura, vita da sviluppatore. Uno di questi è la riusabilità del codice.

Il primo tarlo sull’argomento si è presentato quando, durante l’Agile Day di Roma, mi è stato chiesto se in ideato reinventavamo la ruota ogni volta e per ogni progetto. In quell’occasione la mia risposta, data di getto e senza pensarci troppo, fu: “utilizzeresti del codice (anche tuo) scritto 4 anni fa?“. Il principio di base è che in 4 anni la tecnologia (sul web) evolve tantissimo, ed allo stesso modo evolvono le competenze dei team, riutilizzare quindi codice obsoleto e potenzialmente legacy non fa altro che limitare le potenzialità di uno sviluppatore (riducendo in alcuni casi la qualità globale del progetto).